Lavori recupero fabbricato via Rocchetti da adibire a centro inclusione sociale

Codice progetto: CT4.2.1.a
Azione: 4.2.1 – Recupero di immobili inutilizzati e definizione di spazi attrezzati da adibire a servizi di valenza sociale

Per promuovere equità e inclusione sociale nelle Città metropolitane, la strategia del PON METRO si concentra sul “miglioramento del tessuto urbano nelle aree a basso tasso di legalità” con specifico riferimento alle aree sub-comunali in cui confluiscono elevate criticità sociali.
Lo scopo da perseguire oltre a fare riferimento alla legalità, tende al miglioramento di situazioni urbane critiche cui sono dedicate le strategie integrate di azione locale. L’evidente differenziazione in termini oggettivi e di capacità di fronteggiare il tema dell’infrastruttura disponibile a finalità di inclusione sociale impone l’adozione di un approccio di programmazione specifico. La città di Catania necessità quindi di interventi aggiuntivi sui temi dell’inclusione di gruppi e individui svantaggiati, sia in condizioni di marginalità grave o deprivazione materiale che di rischio rilevante di esclusione.
Le Azioni dell’Asse 4-FSE permettono di affrontare detti fabbisogni mettendo a disposizione spazi e attrezzature, in sinergia con le Azioni dell’Asse 3-FSE, che sostengono interventi immateriali di inclusione attiva.
In tale ottica, secondo le indicazioni dell’Amministrazione comunale, l’immobile di proprietà comunale sito in via Rocchetti, in pieno Centro Storico nel quartiere di San Berillo, si colloca all’interno dell’Azione 4.2.1: Recupero di immobili inutilizzati e definizione di spazi attrezzati da adibire a servizi di valenza sociale.
L’obiettivo è quello di consentire il recupero di un immobile inutilizzato da destinare a servizi a valenza sociale.
In seguito al completamento dei lavori e al recupero funzionale dell’immobile si potrà ottenere un miglioramento del tessuto urbano attraverso l’attivazione dell’economia sociale per lo start-up di nuovi servizi. Il PON METRO, nel caso in specie, sostiene, infatti, la realizzazione di opere pubbliche e l’acquisto e installazione di beni, forniture e impianti tecnologici finalizzati alla creazione o recupero di strutture esistenti da destinare all’attivazione di nuovi servizi sociali. Gli spazi così realizzati saranno utilizzati al fine dell’incubazione temporanea dei progetti di innovazione sociale selezionati per le attività di crescita del tessuto urbano.
La presente Azione 4.2.1 sosterrà anche attività di sistemazione degli spazi aperti di pertinenza dell’immobile destinato al recupero. La progettazione degli interventi prevede inoltre il coinvolgimento degli enti gestori dei servizi, della cittadinanza, e degli altri soggetti coinvolti nella programmazione e realizzazione dei servizi stessi.
L’Amministrazione Comunale ha individuato l’immobile sito in via Rocchetti tra gli edifici di proprietà comunale suscettibili alla fruizione di un intervento di recupero nell’ambito del Programma Operativo PON METRO L’immobile si trova ubicato in pieno centro storico, nel quartiere S. Berillo. Il fabbricato è costituito da un edificio in muratura realizzato nei primi del ‘900, con corpo di fabbrica omogeneo e massiccio realizzato in muratura portante di pietrame e malta di calce e legante. I muri perimetrali risultano dello spessore di 70 cm .. Tutte le mostre delle finestre e dei balconi, sul prospetto principale, erano realizzate in pietra bianca lavorata, come pure i cantonali. L’immobile è realizzato su tre livelli fuori terra con tetto a falde, per una superficie complessiva di mq 1.450.
L’edificio di che trattasi ha modeste caratteristiche costruttive, sia sotto il profilo strutturale che sotto l’aspetto funzionale e distributivo; le condizioni di conservazione e stabilità sono molto precarie e, allo stato, non è da considerare agibile.
Il sito si trova in una situazione di degrado generalizzato ed allo stato di rudere.
L’intervento in oggetto prevede il recupero, la ristrutturazione, il consolidamento e l’adeguamento strutturale e, pertanto, la funzionalizzazione dell’immobile pubblico, in atto inutilizzato per la realizzazione di spazi interni ed esterni da destinare alle attività di inclusione sociale e di miglioramento del tessuto urbano nel quartiere di San Berillo, ancora oggi ad alto tasso di microciminalità.
L’obiettivo è quello di effettuare il recupero di un immobile inutilizzato per destinarlo a struttura erogatrice di servizi a valenza sociale, attraverso l’attivazione di modelli con forte valenza nell’ambito della protezione, dell’inclusione e del reinserimento rivolti agli individui, e in relazione a strategie più ampie di rigenerazione volte ad aumentare i servizi collettivi presenti nelle aree e quartieri oggetto di intervento.
Gli interventi previsti sono:

  • Messa in sicurezza dell’immobile.
  • Rilievo della struttura esistente.
  • Valutazione e verifica delle attuali strutture esistenti in merito ad una razionale proposta di consolidamento statico oppure di demolizione e ricostruzione.
  • Redazione del progetto preliminare, definitivo ed esecutivo.
  • Ristrutturazione radicale e completa (strutturale, edile, abbattimento barriere architettoniche, impiantistica e di efficientamento energetico) o ricostruzione dell’immobile ai fini della destinazione sopra indicata.

Data inizio: Marzo 2017
Data fine:   Ottobre 2020
Importo:     3.575.000,00 €

Condividi questo progetto sui social