15 Nov 2018

Catania si dota di 42 nuovi autobus di ultima generazione per il trasporto pubblico!

Le buone pratiche messe in atto dalla Direzione Politiche Comunitarie del Comune di Catania, grazie all’impulso e all’accelerazione voluta dall’Amministrazione Pogliese ed in particolare dall’Assessore Parisi, iniziano a dare i primi significativi frutti.

In seguito all’incontro svoltosi a Palazzo degli Elefanti il 16 luglio scorso,  tra il Sindaco, l’Assessore alle Politiche Comunitarie ed i dirigenti della presidenza del Consiglio dei Ministri (Agenzia per la coesione territoriale), nel corso del quale sono stati delineati gli aspetti relativi all’attuazione del Programma di finanziamenti PON METRO, venerdì 16 novembre, alle ore 10:00 verrà inaugurato un vero e proprio “Open Bus Village”, nel contesto barocco compreso tra piazza Duomo, piazza Università e il tratto di via Etnea fino ai Quattro Canti. Nel corso della giornata verranno presentati, alla città, i nuovi mezzi di trasporto che da sabato prossimo saranno a disposizione dell’Azienda Metropolitana Trasporti rafforzando la flotta che già opera su strada. Per l’occasione, oltre alla presentazione dei nuovi bus, verrà svolta un’attività di informazione sulle Politiche Comunitarie, sui relativi fondi europei ed in particolare sul PON Città Metropolitane, programma particolarmente innovativo, coordinato dall’Agenzia per la Coesione Territoriale (Presidenza del Consiglio dei Ministri), che vede coinvolte insieme a Catania altre 13 città Metropolitane italiane.

La dotazione dei 42 nuovi autobus, per un importo complessivo di oltre 14 milioni di Euro, rientra tra i finanziamenti a fondo perduto interamente a carico dell’Europa, senza alcun onere per il Comune di Catania. Questo importante e storico intervento sulla mobilità cittadina rappresenta l’inizio di una serie di azioni previste all’interno di una strategia integrata, voluta dall’Accordo di Partenariato Europa 2020, finalizzata all’innalzamento della qualità dei servizi offerti al cittadino negli ambiti della Digitalizzazione (Smart City), della mobilità sostenibile, dell’efficientamento energetico e dell’inclusione sociale.

Con la consegna alla Città dei 42 autobus è stata posta la prima pietra di un processo virtuoso che non si fonda più su interventi episodici e autonomi, ma su un approccio sistemico, su una visione strategica complessiva, su una pianificazione puntuale delle tappe del processo nel breve, nel medio e lungo termine che, tenendo insieme non solo gli aspetti legati alla domanda potenziale, ma anche quelli relativi ad un’offerta diversificata di mobilità, portano il sistema della mobilità di Catania a livello delle più moderne Città europee. Infatti l’utilizzo virtuoso dei fondi europei e la loro conseguenziale spendibilità sono legati a sofisticati e complessi sistemi di gestione e controllo, che in passato hanno limitato la spesa del denaro proveniente dalla Comunità Europea, mentre oggi finalmente l’Amministrazione Comunale, grazie al lavoro ed alla professionalità profusa dallo staff del PON Metro della Direzione Politiche Comunitarie, si è posta nelle migliori condizioni per poterli spendere.

La nuova dotazione di mezzi consentirà una maggiore regolarità delle tratte, un migliore comfort per i passeggeri oltre ad un innalzamento dell’efficienza e della sicurezza, con l’obiettivo primario che vede al centro di questo processo il cittadino quale attore principale del contesto urbano.

L’evento di venerdì e le relative attività di presentazione ed informazione alla città sono programmate  all’interno delle azioni di comunicazione del Programma Operativo PON Metro e volute dall’Europa per rendere partecipi i cittadini e gli users del contesto urbano sulle Politiche e sulle buone pratiche europee finalizzate ad un miglioramento della qualità della vita.

Sempre venerdì 16, a partire dalle ore 16:00, presso il Palazzo della Cultura, in via Vittorio Emanuele 121 a Catania, si terrà un workshop sulla sostenibilità dei servizi pubblici e della mobilità urbana, organizzato dal Comune di Catania – Direzione Politiche Comunitarie, dall’Agenzia per la Coesione Territoriale, con la collaborazione dell’Università degli Studi di Catania, dell’Ordine e Fondazione degli Ingegneri di Catania e dell’Ordine e Fondazione degli Architetti di Catania.

L’evento, che si aprirà con i Saluti da parte del Sindaco di Catania, Salvo Pogliese, del Rettore dell’Università degli Studi di Catania (UNICT), Francesco Basile e degli Ordini professionali, prevede l’’introduzione ai lavori da parte di Giorgio Martini, Autorità di Gestione – Responsabile del Programma PON Metro. A seguire, si confronteranno in un dialogo aperto sul tema della mobilità sostenibile nella città di Catania i seguenti relatori: Sergio Parisi, Assessore alle Politiche Comunitarie del Comune di Catania, Giacomo Bellavia, Presidente Azienda Metropolitana Trasporti (AMT), Salvo Fiore, Direttore Generale Circumetnea, Matteo Ignaccolo, Professore ordinario di UNICT, Giuseppe Inturri, Professore delegato dal Rettore per la mobilità e Giuseppe Arcidiacono, Assessore alla Mobilità del Comune di Catania.

Ci sarà inoltre spazio per i rappresentanti delle città metropolitane di Napoli, Giuseppe D’Alessio, di Reggio Calabria, Giuseppe Marino, di Messina, Giacomo Villari e di Palermo, Domenico Caminiti, per condividere le loro esperienze e le buone pratiche messe in atto nell’ambito della mobilità. Chiuderà, infine, i lavori Paolo La Greca, Professore Ordinario di UNICT.

Catania riparte dal lavoro, dalla programmazione e dalle buone pratiche.